INTERVISTA NEL DOPO GARA A MISTER LUIGI SQUILLANTE

Avevamo preparato la gara in un certo modo, con Del Sorbo nostro terminale offensivo. Purtroppo, dopo aver stretto i denti la settimana scorsa col Taranto, Antonio non ce l’ha fatta, accusando dolore al ginocchio durante il riscaldamento pregara e, quindi, sono stato costretto a cambiare al volo. La fortuna non ci ha arriso finora, si dice che nel calcio c’è la legge della compensazione, io sto ancora aspettando. Non bisogna farsi ingannare dalla classifica del Gragnano, è una squadra valida che nel primo tempo ha preso più campo di noi. Nella ripresa c’è stata, invece, una nostra supremazia territoriale, purtroppo per noi sterile. Avremmo potuto fare meglio nel secondo tempo, ma tutto sommato il pareggio è un risultato giusto e me lo tengo stretto visto che, su un campo stretto, zuppo d’acqua e col forte vento, era comunque problematico giocare. Sono rammaricato per la nostra espulsione, da un giocatore esperto non mi spiego questa leggerezza. Per di più pochi minuti dopo essere passati in superiorità numerica: mancavano una decina di minuti più recupero, avremmo potuto sfruttare a nostro vantaggio la loro espulsione, spingendoci in attacco come stavamo facendo. Lo ripeto, non è un pareggio da buttare. Questo è un girone estremamente livellato e noi dobbiamo fare un campionato tranquillo”.


Ufficio Stampa U.S. SAVOIA 1908
Antonella Scippa